Posts Tagged ‘essere lasciati’

h1

Mi lasci? Peggio per te

novembre 13, 2013

di Azzurra Noemi Barbuto
la fine di una storia, che sia d’amore o di sola passione, di solito provoca sempre dolore, soprattutto se a volere chiudere è l’altro. Tuttavia, non bisogna mai perdere la propria dignità in certe occasioni. Occorre reagire con decoro. Niente lacrime. Non bisogna implorare, o dichiarare il proprio amore, o darsi ufficialmente per finiti. In questo modo sbalordiremo l’altro, che magari si sarebbe aspettato da parte nostra un comportamento molto diverso. E già questo gli insinuerà una sorta di dubbio, una certa insicurezza. Potrà pensare: “Ma come io la/o lascio e non gliene frega niente?”. Meglio minare l’orgoglio dell’altro che il nostro, in fondo, quelli “mollati” siamo noi.
Ricordate sempre che non si ottiene nulla con sensi di colpa, minacce, ricatti. Se una persona sceglie di starci accanto, deve farlo solo per amore e non perché gli facciamo pena. Aspira a qualcosa di più per te stesso/a. Non accontentarti.
Conosco alcune donne che, dopo essere state lasciate più di una volta, hanno appreso l’arte di essere mollate e reagire con stile. Davanti ai loro compagni che comunicavano loro la decisione di chiudere la storia, magari perché avevano conosciuto un’altra, hanno tirato fuori frasi del tipo: “Io starò male una settimana, ma che vuoi che sia: tu, in fondo, ce lo avrai piccolo per tutta la vita”, oppure “Ti toccherai pensando a me per il resto della tua vita”, oppure “Beh, almeno mi sono divertita”.
Non è un invito ad essere cattive/i, ma a mettere davanti a qualsiasi uomo o donna che sia l’amore verso se stessi. Nella vita si può cadere, inciampare, farsi male. Ciò che conta è non strisciare. Rimettersi in piedi e sorridere…Qualche volta persino con le lacrime in gola.