h1

Come farsi lasciare e vivere serena

luglio 1, 2013

di Noemi Azzurra Barbuto
Libri, riviste, programmi televisivi, rubriche, forniscono alle donne numerose indicazioni sui modi con i quali conquistare e attrarre l’altro sesso. Si va dai consigli prettamente estetici, che riguardano make up, acconciature, abbigliamento, a quelli sull’atteggiamento giusto da adottare davanti all’uomo che ci piace.
Insomma, dovremmo avere imparato un po’ tutte come si seduce e ci si tiene un uomo. La bellezza qui c’entra sicuramente, eppure non è tutto e non è determinante. Conquistare è un’arte, in parte innata ed in parte acquisibile, di certo perfezionabile con l’esperienza.
Ma nessuno sembra mai essersi occupato di un altro grosso problema femminile: come ci si libera di un uomo? Corteggiatori diventati fastidiosi, fidanzati diventati insopportabili, ex che non si rassegnano, amanti che ormai hanno fatto il loro tempo, a volte possono costituire una grande fonte di stress e rappresentare un ostacolo al proprio avvenire.
Gli uomini sembrano essere esperti nell’arte di lasciare, usano frasi senza senso, del tipo: “Con me non puoi essere felice”, “Meriti di più”, “Ti amo ma non mi sento pronto”, (a cosa?), “Sei troppo per me”, “Ti lascio perché ti amo troppo”. Quindi perché non prendere esempio da loro?
Ma l’altro sesso padroneggia soprattutto l’arte del farsi lasciare. Il farsi lasciare è molto più astuto del lasciare. Infatti, se ti fai lasciare, puoi fare credere, dire alla gente e raccontare per il resto della vita a te stesso che non lo hai voluto tu, dunque non avere rimpianti, scaricare ogni responsabilità sull’altro ed ingannare i sensi di colpa. Gli uomini sono troppo avanti…!
Ma come si può indurre un uomo a darsela a gambe facendoci anche un favore?
Un’ottima idea è confessargli di essere incinta. Conosco una ragazza che, per allontanare un corteggiatore invadente, dopo una lunga discussione in cui lui non capiva la sua esigenza di stare sola, presa dalla disperazione, gli disse di essere incinta del suo recente fidanzato. Funzionò, anche se a distanza di mesi, avendola incontrata per caso e avendola vista alquanto in forma, gli dovette delle spiegazioni.
Potremmo fingerci pazze con manie di persecuzione e fare il sacrificio di chiamarlo per qualche giorno in continuazione, intasare la sua segreteria, tempestarlo di messaggi, ossessionarlo anche sulla sua bacheca pubblica di facebook con cuoricini, canzoni, parole dolci, chiedendogli in continuazione dove sia, cosa stia facendo, con chi sia, insomma un bel quarto grando, accusandolo poi di non tenerci affatto a noi, di non volerci bene, di tradirci. Risultati garantiti.
Anche parlargli di matrimonio, bambini, chiedergli di fissare subito una data, può impaurirlo e spingerlo a scappare più forte del vento, finalmente!
Comportarci come delle mammine premurose, chiamare i suoi amici, metterlo in imbarazzo davanti a loro, costringerlo a rinunciare alla partita, al proprio hobby, per andare a fare shopping in centro nel periodo dei saldi, cucinare piatti da incubo, fare la bambina capricciosa in ogni circostanza, piangere copiosamente ai suoi rifiuti di accontentarci, mostrarsi gelosa, insicura, ossessiva, problematica, polemica, isterica, mai contenta (può anche essere molto divertente!), creare una discussione ogni volta che in tv c’è qualcosa che gli interessa, chiamarlo in piena notte per sapere se sta dormendo, lo spingerà senza dubbio a mollarvi.
Ci vuole tanta tanta pazienza, ragazze, lo so che è stancante fare le rompipalle, ma pensate che poi nessuno le romperà a voi.
Vi lascerà. E vivrete per sempre libere e contente.

20130701-203617.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: